Cosa è il linfodrenaggio

Il linfodrenaggio è una tecnica utilizzata per il trattamento di problemi linfovenosi. Consiste in un massaggio dolce e ritmato, effettuato senza l’utilizzo di oli o creme, la cui durata dipende dalla zona interessata; ad esempio, per braccia o gambe le tempistiche del trattamento variano tra i 40 e i 60 minuti.

Il massaggio deve essere eseguito da un fisioterapista esperto, in possesso di titoli abilitanti specifici, che, prima di ogni trattamento, realizzerà una valutazione finalizzata a identificare eventuali criticità o problematiche che potrebbero interferire con il linfodrenaggio.

Alla fine del trattamento la cute non deve apparire arrossata e non si deve percepire alcun tipo di dolore o fastidio.

Terapia decongestiva complessa

Il linfodrenaggio, o terapia decongestiva complessa, è una procedura articolata, composta da fasi e trattamenti differenti combinati all'interno di un percorso personalizzato. Ne fanno parte le seguenti tecniche: 

  • drenaggio linfatico manuale;
  • bendaggio multicomponente; 
  • terapia elettromedicale coadiuvante; 
  • utilizzo di calze o bracciali elastocompressivi.

Inoltre, viene completato da:

  • cura della cute;
  • esercizio fisico guidato;
  • controllo del peso corporeo. 

Applicazioni del drenaggio linfatico

Il linfodrenaggio viene utilizzato per la cura e il trattamento di diverse patologie. Di seguito, alcune condizioni nelle quali il drenaggio linfatico ha ampiamente dimostrato la sua utilità ed efficacia:

  • insufficienza profonda del sistema linfatico e venoso;
  • lipedema, comunemente noto come “pelle a buccia d’arancia” – che non è quindi semplicemente un problema estetico;
  • problemi derivanti da interventi ortopedici, vascolari o estetici;
  • disturbi legati alla gravidanza.  

Vi è poi una ulteriore terapia nella quale lo Studio di Fisioterapia Busetto & Pontel di Pordenone si è specializzato: il trattamento del linfedema. 

Il trattamento del linfedema

Il linfedema può sembrare, a prima vista, un semplice gonfiore, o edema, di una parte del corpo. In realtà costituisce una patologia complessa e ingravescente: il gonfiore è dovuto a un accumulo di linfa nei tessuti che, se non trattato in maniera idonea, non solo non diminuirà, ma continuerà a espandersi causando disagi capaci di inficiare la qualità della vita del paziente affetto. 

Questa patologia può colpire diverse parti del corpo: può interessare un braccio oppure l'ascella, anche a seguito di un intervento e/o della radioterapia per tumore della mammella; può colpire una gamba, spesso di interventi chirurgico e/o radioterapia ai linfonodi inguinali per tumori ginecologici o alla prostata; più in generale, il linfedema può interessare qualsiasi distretto in cui ci sia stata l'esportazione dei linfonodi, l'ostruzione dei canali linfatici oppure la presenza di infezioni come linfangiti o erisipela. 

Il linfedema non scaturisce però solamente da interventi chirurgico. Se ne distinguono infatti due tipologie:

  • linfedema primario: è di origine congenita, e provocato da una non completa formazione dei canali linfatici;
  • linfedema secondario: si sviluppa nel corso della vita, non è dunque congenito, ed è possibile conseguenza di interventi chirurgici, infezioni o lesioni.

 Lo Studio di Fisioterapia e Riabilitazione Busetto & Pontel di Pordenone, da diversi anni ha approfondito il trattamento di questa patologia attraverso la collaborazione di professionisti esperti e costantemente aggiornati sulle nuove terapie disponibili.

Se sei interessato a effettuare il linfodrenaggio a Pordenone, o se desideri maggiori informazioni sul drenaggio linfatico e il trattamento del linfedema, ti invitiamo a scaricare la brochure, a consultare il nostro blog o a contattarci direttamente: non sottovalutare le problematiche del sistema linfatico. Segnaliamo inoltre che presso la nostra struttura è possibile svolgere la riabilitazione post chirurgica e post traumatica in convenzione a Pordenone.