Lug

02

Che cos’è la Biorisonanza?

La Biorisonanza o anche chiamata ‘Terapia Biofisica Cellulare’ è un sistema che emette delle onde elettromagnetiche, che non superano mai l’intensità di quelle del magnetismo terrestre. Questo permette di differenziarsi dalla classica magnetoterapia e di eliminare le controindicazioni date dalla stessa.

La Biorisonanza permette attraverso il suo operato di riequilibrare i diversi sistemi e apparati corporei; andando ad eliminare il mal funzionamento degli stessi e di conseguenza le diverse patologie. Oppure nel soggetto sano, la terapia darà una maggiore forma psicofisica e un miglior sistema immunitario con la conseguenza di un benessere generale.

La Terapia permette di aumentare in maniera sostanziale la quantità di ossigeno nell’organismo favorendo così l’eliminazione delle tossine e dei radicali liberi, portando un effetto depurante e di auto-guarigione.

La Biorisonanza è una terapia che può essere effettuata a casa nel proprio comfort senza doversi recare in Struttura ad ogni seduta.

A cosa serve la Biorisonanza?

La Biorisonanza è una terapia NON invasiva ed è consiederata una terapia naturale perché sfrutta le onde elettromagnetiche che ogni essere vivente emette. Questo permette di riequilibrare le onde emesse dal corpo e portare a una stato di miglior salute.

I trattamenti non hanno un effetto immediato come per la medicina tradizionale o come quella farmacologica. Lo scopo principale della Biorisoanza è quello di stimolare l’organismo per portarlo ad un’auto-guarigione.

A chi è utile?

La Biorisonanza si reputa particolarmente utile nel caso di artrosi, artrite, cefalea, cellulite, cervicalgia, edemi, stimolare la cicatrizzazione di ferite post-operatorie e il consolidamento di fratture, carenze immunitarie, allergia di diverso genere (alimentari, inalative).