La kinesiterapia è una terapia manipolativa che, attraverso l’attuazione di specifici movimenti, aiuta la rieducazione e la riabilitazione di singoli muscoli, di gruppi muscolari e persino dell’intero organismo. Presso il centro di fisioterapia e riabilitazione Busetto & Pontel a Pordenone vengono praticate sia la kinesiterapia attiva sia la kinesiterapia passiva.

Nella kinesiterapia attiva è l’organismo stesso che deve produrre, mediante il suo apparato muscolare, l’energia necessaria ad effettuare degli esercizi supervisionati da un fisioterapista qualificato. Sono previsti esercizi di movimento libero, con attrezzi fissi (es. la spalliera) e con attrezzi mobili (es. la palla).

Nella kinesiterapia passiva, invece, una forza esterna guida i movimenti compiuti. È il fisioterapista che dosa gradualmente, e con gran attenzione, i cambiamenti di posizione negli arti e nelle estremità del paziente.

Applicazioni e vantaggi della kinesiterapia attiva e passiva

Questa tecnica terapeutica era già conosciuta agli antichi greci, ma ha acquisito nuova importanza negli anni recenti: la riduzione dell’attività fisica ha portato a riscoprirne i grandi vantaggi. La kinesiterapia esercita infatti una benefica influenza sull’attività respiratoria, sulla circolazione sanguigna e sul metabolismo, ed aiuta pertanto a prevenire molte delle patologie croniche delle società moderne.  È tuttavia bene precisare che essa ha soltanto un’azione riabilitativa e rieducativa sulla funzione compromessa, non cura quindi la malattia ma ne lenisce i sintomi.

Il trattamento costituisce spesso un utile aiuto in presenza di malattie dell’apparato respiratorio. Alcuni esercizi respiratori possono contribuire a potenziare e migliorare la ventilazione polmonare nei pazienti che soffrono di enfisema o bronchiti croniche, e, più in generale, esercitano una benefica azione sulla circolazione polmonare.

In fisioterapia, la kinesiterapia trova inoltre applicazione nelle malattie che colpiscono le articolazioni, anche di tipo degenerativo (ad es. l’artrosi), e i tendini, ed è estremamente efficace nella rieducazione post-traumatica degli arti immobilizzati da apparecchi gessati.

Infine, la kinesiterapia è utile in relazione alla gravidanza, sia come preparazione al parto, sia nel postpartum per ridare tono alla muscolatura dell’addome e del pavimento pelvico.

Per essere realmente utile ed efficace, la kinesiterapia deve però essere attuata sempre dietro precisa indicazione del medico e sotto la guida di un fisioterapista esperto, come gli specialistici che vi assisteranno presso il centro di fisioterapia e riabilitazione Busetto & Pontel a Pordenone. Potete contattarci per avere maggiori informazioni:

pagina contatti