La Laserterapia consiste nell’utilizzare per scopo terapeutico, nel settore della fisioterapia, gli effetti prodotti dall’energia elettromagnetica generata da due sorgenti di luce laser.

Vanataggi:

Il flusso laser penetrando nei tessuti provoca:

  • Vasodilatazione: aumento del calore locale, stimolazione neuro vegetativa con effetti antiflogistici, antiedema, eutrofici e stimolanti per il tessuto cellulare.
  • Stimolazione metabolica: aumento delle richieste metaboliche cellulari, maggior assorbimento del liquidi con effetti riduttivi per gli edemi e attivazione per il ricambio cellulare.
  • Aumento del drenaggio linfatico.

Queste reazioni si traducono in un importante effetto antinfiammatorio e antalgico.

I campi di applicazione della laserterapia:

Il LASER viene utilizzato in terapia fisica per gli effetti antalgici, antinfiammatori e biostimolanti indotti nei diversi tessuti dell’organismo.

L’azione antalgica si realizza per mezzo dell’innalzamento della soglia di percezione delle terminazioni nervose dolorifiche e dalla liberazione di endorfine.

L’applicazione del LASER risulta particolarmente indicata nelle patologie di tipo infiammatorio, da sovraccarico funzionale o da traumatologia generale quali: artrosi, neuriti , tenosinoviti, tendiniti, borsiti, fasciti plantari, contratture, stiramenti e strappi muscolari, distorsioni, contusioni, metatarsalgie.

Nelle artralgie di varia natura sia reumatica che degenerativa: epicondiliti, gonalgie, miositi, poliartriti, sciatalgie e lombalgie.

Durante la riabilitazione motoria post-chirurgico, post-rimozione di gessature o fasciature rigide come antinfiammatorio.

Per lo sportivo è importante ricorrere ad un trattamento laser immediato in caso di infiammazione per poter riprendere il più presto la propria attività e per evitare che il problema diventi cronico.

Spesso però è consigliato un trattamento combinato ad altre terapie quali la tecar,  massaggio o rieducazione posturale per consentire una più radicale risoluzione del problema.

Controindicazioni:

La laserterapia è controindicata nei nei portatori di pacemaker, in gravidanza, in caso di epilessia e in presenza di  neoplasie.